VENETO, ANAS: SOPRALLUOGO SU ATTIVITÀ PIANO CORTINA 2021

  • Il Commissario Claudio Andrea Gemme: “Avviati tutti i lavori nello strategico nodo di Longarone” 

Belluno, 29 luglio 2020

Proseguono senza sosta le attività Anas (Gruppo FS Italiane) previste nell’ambito del Piano straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci Cortina 2021.

Il Presidente di Anas nonché Commissario di Governo per l’attuazione del piano, Claudio Andrea Gemme, oggi ha fatto il punto sullo stato di avanzamento dei lavori nel corso di un sopralluogo sulle aree di cantiere e di incontri con i rappresentanti delle istituzioni locali.

“Sono stati avviati tutti i lavori nello strategico nodo di Longarone – spiega il Commissario Gemme.  Tuttora sono allo studio alcune modalità, tra cui anche le lavorazioni in fase notturna, per velocizzare gli interventi, recuperando il rallentamento nel cronoprogramma imputabile all’emergenza Covid-19 e limitando le ripercussioni sul traffico. L’obiettivo è terminare tutte le attività e mettere in sicurezza i cantieri entro gennaio 2021”.

Guardando il Piano nel suo complesso, dei previsti 49 interventi di adeguamento e messa in sicurezza della SS51 “Alemagna”, per un valore pari a 92,8milioni di euro: 22 sono stati ultimati, 23 sono in corso, 4 di prossimo avvio.

Inoltre, sono in attesa di decreto VIA (Valutazione Impatto Ambientale) i progetti delle 4 varianti ai centri abitati per un valore di 142,8 milioni di euro. Si tratta di lavori relativi all’attraversamento degli abitati di San Vito di Cadore, Tai di Cadore e Valle di Cadore e della Viabilità di accesso abitato di Cortina. Se la procedura VIA si dovesse concludere entro agosto 2020, l’indizione della conferenza dei servizi seguirà a settembre 2020.

Per quanto riguarda la SS51Bis e la SS52 “Carnica” i lavori saranno consegnati subito dopo il picco della stagione turistica. Per la SS51Bis si prevedono 7 interventi di adeguamento e messa in sicurezza per 3 milioni di euro mentre per la SS52 “Carnica” 19 interventi di adeguamento e messa in sicurezza per 27 milioni di euro.

“Continua dunque – conclude Gemme – l’impegno per un piano importante, il cui investimento complessivo è pari a 270 milioni di euro per la SS51, la SS51Bis e la SS52, i cui vantaggi in termini di sicurezza stradale e comfort di guida, porteranno benefici alle comunità locali che ogni giorno percorrono le nostre strade”.