Il piano Cortina 2021

Sostenibilità ambientale e valorizzazione dei luoghi

slide

Il Piano è accompagnato da un costante confronto con il territorio, in modo da individuare soluzioni tecniche condivise che puntino alla sostenibilità ambientale e costituiscano occasione di valorizzazione dei diversi centri abitati attraversati.

Obiettivo: miglioramento accessibilità, maggior comfort e sicurezza di guida. In vista dell’aumento dei flussi di traffico per i Mondiali di sci alpino 2021, il piano prevede una serie di misure volte ad accrescere la fruibilità degli itinerari verso Cortina. Le opere mirano ad innalzare il complessivo livello di servizio della rete stradale di interesse nazionale nella provincia di Belluno, con l’obiettivo di offrire maggiore fluidità del traffico, sicurezza e comfort di guida.

INVESTIMENTI
Investimento complessivo di 242 milioni di euro.
Gli interventi per la statale 51 “di Alemagna” hanno un valore di 172 milioni di euro. Le soluzioni proposte prevedono anche la realizzazione di quattro varianti ai centri abitati del valore di circa 30 milioni di euro ciascuna.
Gli interventi per la statale 52 “Carnica” hanno un valore di 70 milioni di euro. Sono opere finalizzate al miglioramento tecnico funzionale della statale, importante complemento del sistema di accessibilità a Cortina d’Ampezzo.
Il Piano di investimenti per l’accessibilità a Cortina è interamente finanziato dal Contratto di Programma Anas – Mit 2016-2020 per 142 milioni di euro e dalla Legge di Stabilità 2017 (legge 232/2016) che ha autorizzato una spesa complessiva di 100 milioni di euro (20 mln/anno dal 2017 al 2021).

INTERVENTI
Il Piano prevede interventi di adeguamento della viabilità statale in provincia di Belluno per l’evento sportivo Cortina 2021 tramite il potenziamento e la messa in sicurezza di tre strade statali, la SS51 “di Alemagna”, la SS51 Bis e la SS52 “Carnica”.

Statale 51 “di Alemagna” – le soluzioni proposte, di diversa natura, intervengono puntualmente lungo il tratto di strada statale compreso tra Pian di Vedoia ed il Passo Cimabanche e prevedono in particolare la realizzazione di quattro varianti ai centri abitati che miglioreranno notevolmente la sicurezza della circolazione veicolare e la qualità del territorio. Si tratta di varianti locali in diretta prossimità dei centri abitati che non tagliano fuori le attrattive locali, rappresentando invece occasioni di valorizzazione.

Statale 52 “Carnica” – la soluzione originariamente prevista dal Contratto di Programma per la SS52 è quella di un solo intervento puntuale attraverso la realizzazione di una galleria in località Coltrondo, del valore di circa 70 milioni di euro, per la quale Anas ha avviato l’affidamento della progettazione. La sua realizzazione non ha tuttavia tempi compatibili con i Mondiali di sci e non consente di dare soluzione ad altre importanti criticità oggi presenti lungo l’itinerario SS51bis e SS52 per il Comelico. Di conseguenza, anche per questo itinerario, in analogia a quanto realizzato sulla statale 51 “di Alemagna”, si prevede di dare priorità alla realizzazione di un ammodernamento e riqualificazione in sede con interventi diffusi sull’intera direttrice di traffico, attraverso un’approfondita analisi delle diverse criticità presenti lungo il percorso (riprogrammando successivamente la galleria di Coltrondo).

Approfondisci