Veneto, Anas: avanza il piano di potenziamento della viabilità per Cortina

  • Gemme: “Forte collaborazione con tutti i rappresentanti e le istituzioni del Territorio, decisivo valore aggiunto nel percorso per il completamento delle opere”
  • sulla SS 51 “di Alemagna” avanzamento dei lavori pari all’82%
  • sulle statali 51 Bis e 52 “Carnica” sono in corso gran parte dei 25 interventi programmati

Cortina d’Ampezzo, 24 maggio 2021

Proseguono senza sosta le attività di Anas (Gruppo Fs Italiane) previste nell’ambito del piano straordinario di potenziamento della viabilità per Cortina.

Questa mattina il Commissario di Governo per l’attuazione del piano nonché Presidente di Anas, Claudio Andrea Gemme, nel corso di un incontro con il Sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina e il Commissario di Governo del progetto sportivo Cortina 2021 Valerio Toniolo, ha presentato lo stato di avanzamento dei lavori e le nuove iniziative.  

“Siamo concentrati nel completamento del Piano di potenziamento della viabilità per Cortina – ha dichiarato il Commissario e Presidente di Anas Claudio Andrea Gemme – con grande attenzione alle varianti, fondamentali per la migliorare la viabilità dell’area, anche in vista delle Olimpiadi del 2026. Prosegue anche la forte collaborazione con tutti i rappresentanti e le istituzioni del Territorio, che rappresenta un decisivo valore aggiunto nel percorso per il completamento delle opere”.

Per quanto riguarda lo stato dei lavori lungo la Strada Statale 51 “di Alemagna” sono stati attivati cantieri per 94 milioni di euro, con un avanzamento pari a circa l’82%.

I lavori in corso, per la maggior parte fuori dalla sede stradale e con ridotto impatto sulla viabilità, saranno completati entro il 2021, ad eccezione di alcuni di interventi afferenti al nodo di Longarone, che saranno completati per i primi mesi del 2022. In data 20 maggio 2021 sono stati riavviati i lavori presso il ponte sul Bigontina.

Relativamente ai progetti delle quattro varianti ai centri abitati (San Vito di Cadore, Valle di Cadore, Tai di Cadore e Cortina d’Ampezzo) per un valore iniziale di 141,6 milioni di euro, le procedure per la valutazione dell’impatto ambientale presso il competente Ministero dell’Ambiente si sono concluse solo a settembre 2020 nonostante l’iter autorizzativo fosse stato avviato a settembre 2017. In particolare per quanto riguarda la Variante di San Vito, si è tenuta lo scorso 21 dicembre 2020 la Conferenza di Servizi, conclusasi positivamente alla quale ha fatto seguito il decreto del Commissario del 13 maggio 2021 di approvazione progetto. Anche per la Variante di Valle di Cadore, la Conferenza di Servizi svoltasi il 22 dicembre 2020, si è conclusa positivamente a febbraio 2021 con decreto del Commissario in corso di emanazione. Infine lo scorso 31 marzo 2021 si è aperta la Conferenza di Servizi per la Variante di Tai di Cadore, terminata positivamente il 20 aprile 2021 ed è di prossima emanazione la relativa determina conclusiva che permetterà l’emissione del decreto Commissariale.

Infine l’intervento di miglioramento della viabilità di accesso all’abitato di Cortina confluirà nel più ampio progetto della Variante di Cortina inclusa tra le opere previste per le Olimpiadi 2026 Milano-Cortina. 

Per quanto riguarda la strada statale 51 Bis e la strada statale 52 “Carnica” il piano, per un investimento complessivo pari 30,7 milioni di euro, comprende la realizzazione di complessivi 25 interventi di potenziamento, riqualificazione e messa in sicurezza di cui, 7 sulla SS 51 bis e 18 sulla SS 52 Bis. Di questi 2 sono stati ultimati (1 sulla SS 51Bis e 1 sulla SS 52), 17 sono consegnati ed attualmente in corso (2 sulla SS 51Bis e 15 sulla SS 52), mentre 6 (4 sulla SS 51Bis e 2 sulla SS 52) sono in fase di risoluzione contrattuale, tutti in capo alla stessa impresa, e a breve si avvierà la procedura di riappalto.

Sono inoltre in esecuzione altri tre interventi oggetto di una convenzione sottoscritta tra Anas, come soggetto attuatore e il Commissario di Governo del progetto sportivo Cortina 2021.

Gli interventi riguardano la viabilità comunale di Cortina. In particolare si tratta dei lavori di adeguamento della transitabilità lungo il fiume Boite che prevedono i lavori per la realizzazione del nuovo ponte di Crignes. Stamattina, dopo l’incontro in Comune, è stato effettuato un sopralluogo nell’area dell’opera in costruzione. Presenti Claudio Andrea Gemme, il sindaco Ghedina e il Commissario Valerio Toniolo. Spiega l’ingegnere Fabiano Galofaro, esperto della struttura commissariale: “Il progetto della realizzazione del ponte di Crignes con il suo impalcato in acciaio rivestito in corten, si inserisce perfettamente nell’habitat di Cortina, integrando in modo armonico la viabilità, il paesaggio e l’ insediamento urbano”.
Attualmente sono in corso di realizzazione le opere di fondazione, costituite da paratie provvisorie e da pali di grandi diametro, sui quali sorgeranno le pile della nuova struttura. L’impalcato del nuovo ponte avrà una luce libera di circa 60 metri. Gli interventi di realizzazione di una nuova viabilità comunale di collegamento tra la località Colfiere ed il lago Ghedina sono in corso e si prevede il completamento entro la fine della stagione estiva 2021. La finish area Druscié è stata completata in concomitanza dell’evento mondiale di febbraio e sono attualmente in corso alcuni lavori di rifinitura. Infine i lavori di adeguamento della viabilità Gilardon sono stati completati in concomitanza dei Mondiali di sci e sono attualmente in corso le operazioni di sistemazione idraulica e di arredo stradale, la cui ultimazione è prevista entro l’estate 2021.

Un piano importante che punta non solo al potenziamento e adeguamento stradale, ma anche ai massimi standard di sicurezza e riduzione dei tempi di percorrenza. L’investimento complessivo per gli interventi previsti sulle statali 51, 51 Bis e 52, è pari a 267,5 milioni di euro.

Nel Piano di potenziamento della Viabilità per Cortina sono infine ricompresi i lavori di realizzazione delle infrastrutture tecnologiche, denominate smart mobility, per un finanziamento pari a 26,4 milioni di euro. Gli interventi hanno riguardato la fornitura e l’installazione di una infrastruttura tecnologica Smart Road fra il comune di Ponte nelle Alpi e il passo Cimabanche.

San Vito di Cadore: proseguono le attivita’ Anas per il completamento dell’iter approvativo del progetto della variante

Venezia, 11 maggio 2021

Proseguono le attività di Anas (Gruppo FS Italiane) per il completamento dell’iter approvativo del progetto del miglioramento dell’attraversamento dell’abitato di San Vito di Cadore, dopo che il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ha rigettato la richiesta di sospensiva avanzata in sede giudiziale dal Comitato “NO Variante Anas di San Vito di Cadore”.

In attesa dell’esame della questione nella sua interezza, si registra un primo atto positivo in merito al progetto Anas, che rientra nel piano straordinario di accessibilità a Cortina, ed è stato condiviso da Enti locali e organi deputati alla tutela del territorio, sia nell’ambito della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale, sia con i pareri positivi espressi in Conferenza dei Servizi.

“Si tratta di un risultato importante – ha commentato il Commissario Straordinario per il potenziamento della viabilità per Cortina, Claudio Andrea Gemme – che ci permette di proseguire nella realizzazione di un’opera di grande importanza per migliorare e potenziare la viabilità dell’area. Le attività ora proseguiranno con l’avvio delle procedure di rimozione delle interferenze e i previsti atti collegati”. 

Il progetto della Variante, vede la realizzazione un nuovo asse viario compreso tra la attuale strada statale 51 “di Alemagna” e il torrente Boite, della lunghezza di circa 2,3 Km per un investimento complessivo di circa 28 milioni di euro.

Veneto, Anas: aperta la nuova corsia di marcia della SS 51 “di Alemagna” nel tratto urbano di Longarone (BL)

  • Commissario Gemme: “Prosegue l’impegno della struttura commissariale nel miglioramento prestazionale e funzionale della strada statale 51 di Alemagna”

Venezia, 21 aprile 2021

Avanzano i lavori nel tratto urbano di Longarone, in provincia di Belluno.

Anas (Gruppo FS Italiane) ha aperto al traffico, in modalità provvisoria, la nuova corsia di marcia realizzata dal km 49 al km 49,500 della strada statale 51 “di Alemagna”, presso l’intersezione a raso con la strada regionale 251. Si tratta di un intervento incluso nell’ambito del piano straordinario di potenziamento della viabilità di accesso a Cortina.

“Prosegue l’impegno della struttura commissariale nel miglioramento prestazionale e funzionale della strada statale 51 di Alemagna” – ha dichiarato il Commissario per il potenziamento della viabilità per Cortina e Presidente di Anas Claudio Andrea Gemme. “Il nuovo tratto, con un investimento pari a circa 1 milione di euro, si pone l’obiettivo di rendere più fluido il traffico proveniente dalla SR 251 riducendo i tempi di percorrenza per i viaggiatori che dalla Val di Zoldo e Cortina d’Ampezzo sono diretti verso Belluno”.

Variante di Tai di Cadore: conclusasi positivamente la conferenza di servizi

  • Commissario Gemme: “Si avvia alla conclusione un percorso complesso, è in corso di attivazione la redazione del progetto esecutivo. Poi la gara per affidare i lavori”

Venezia, 20 aprile 2021

Si è conclusa oggi la seduta finale della Conferenza di Servizi che ha autorizzato il progetto definitivo della Variante di Tai di Cadore, al km 73,600 della Strada Statale 51 “di Alemagna”.

In questa sede sono stati raccolti i pareri favorevoli degli enti coinvolti, tra i quali la Regione Veneto, la Provincia di Belluno, il Comune di Pieve di Cadore, l’Autorità di Distretto Alpi Orientali, che si uniscono ai pareri raccolti in sede di procedura di Valutazione di Impatto Ambientale presso il Ministero dell’Ambiente.

“Con l’approvazione in Conferenza di Servizi del progetto definitivo della Variante di Tai di Cadore – ha commentato il Commissario per il potenziamento della viabilità per Cortina e Presidente di Anas (Gruppo FS Italiane) Claudio Andrea Gemme – si avvia alla conclusione un percorso complesso sul quale i poteri commissariali non hanno potuto incidere in termini di riduzione dei tempi. E’ in corso di attivazione la redazione del progetto esecutivo, dopo le verifiche di ottemperanze alle prescrizioni emesse dalla Commissione di Valutazione di Impatto Ambientale, si procederà all’appalto dei lavori tramite gara”.     

La Variante di Tai di Cadore prevede la realizzazione di una galleria della lunghezza di oltre 980 metri con raccordi sulla viabilità esistente tramite rotatorie. La soluzione individuata tiene conto delle indicazioni pervenute dal territorio rispetto agli innesti sulla SS 51 nell’ambito del complesso processo di concertazione della soluzione progettuale. L’investimento complessivo attualmente previsto nel Piano degli interventi di adeguamento della viabilità statale in provincia di Belluno è di circa 42 milioni di euro.

ANAS: le novità del Piano Straordinario di Viabilità Cortina 2021

  • Disponibilità Anas a finanziare e realizzare rotatoria nella zona “Pian da Lago
  • Incarico rinnovato fino al 31 dicembre 2022 per il Commissario di Governo per l’attuazione del Piano, Claudio Andrea Gemme
  • Pronte a Cortina d’Ampezzo il bypass stradale Colfiere-Lago Ghedina e la finish area Druscié 

              

Roma, 8 gennaio 2021

Proseguono senza sosta le attività di Anas (Gruppo Fs Italiane) previste nell’ambito del piano straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci Cortina 2021. Il Commissario di Governo per l’attuazione del piano nonché Presidente di Anas, Claudio Andrea Gemme, nel corso di un incontro con il Sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina e il Commissario per le Opere dei Campionati, Valerio Toniolo, ha presentato lo stato di avanzamento dei lavori e le nuove iniziative.

L’incontro è stato l’occasione per il Commissario Gemme, il cui incarico è stato prorogato dal decreto Milleproroghe fino al 31 dicembre 2022, per annunciare un nuovo intervento strategico per il Territorio volto a migliorare ulteriormente la sicurezza della SS 51 “Alemagna”. “Si tratta – ha spiegato il Commissario Gemme – della riqualificazione della viabilità di accesso alla zona produttiva denominata “Pian da Lago”, al km 98,950 della statale 51 tramite una rotatoria. In particolare Anas si impegna ad inserire la realizzazione dell’opera, il cui costo è stimato in circa 700 mila euro, nelle future programmazioni aziendali, attraverso la stipula con il Comune di Cortina d’Ampezzo di una apposita convenzione attuativa sotto l’egida del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”.

Il Commissario Gemme ha anche fatto il punto sulla Strada bypass Colfiere-Lago Ghedina e la finish area Druscié. Sono state infatti realizzate 6 aree distinte a ridosso della pista da sci esistente, denominata “A” del Col Drusciè a Cortina d’Ampezzo, aree che saranno funzionali allo svolgimento degli eventi sportivi dei Campionati Mondiali di Sci Alpino 2021. Per consentire la dismissione del vecchio tratto stradale Colfiere-Laghi Ghedina che occupava parzialmente la futura area di arrivo (finish area Druscié o Area A) nonché risolvere le interferenze con le piste da sci esistenti (pista A e pista B) è stata realizzata una nuova strada by-pass o di variante lunga circa 900 metri che, oltre a tenere in considerazione tutte le progettualità originali e il pregevole contesto ambientale dei luoghi, assicurerà la continuità viaria della strada comunale anche durante il periodo di svolgimento della manifestazione sportiva. È stato inoltre realizzato anche un collegamento denominato “Rounzos” che dalla strada Gilardon permetterà agli spettatori dell’evento di raggiungere a piedi le aree realizzate.

Per quanto riguarda lo stato di avanzamento del piano di potenziamento della viabilità per Cortina, relativamente alla Strada Statale 51 “di Alemagna” sono stati attivati lavori per 94 milioni di euro, con un avanzamento pari circa il 75%. I lavori in corso, per la maggior parte fuori dalla sede stradale e con ridotto impatto sulla viabilità, saranno completati nei prossimi mesi.

Relativamente ai progetti delle quattro varianti ai centri abitati (San Vito di Cadore, Tai di Cadore e Valle di Cadore) per un valore di 142,8 milioni di euro, le procedure per la valutazione dell’impatto ambientale presso il competente Ministero dell’Ambiente si sono concluse solo a settembre 2020 nonostante l’iter autorizzativo fosse stato avviato a settembre 2017. Sono state successivamente convocate le Conferenze dei Servizi per le Varianti di San Vito e di Valle di Cadore che si sono tenute rispettivamente in data 21 dicembre e 22 dicembre 2020, invece le conferenze di servizi relative alla variante di Tai di Cadore e alla Viabilità di accesso abitato di Cortina di Cortina saranno convocate a breve.

Per quanto riguarda la strada statale 51 Bis e la strada statale 52 “Carnica” il Piano comprende la realizzazione di complessivi 25 interventi di potenziamento riqualificazione e messa in sicurezza di cui, 7 sulla SS 51 bis che sono stati tutti avviati e sono in corso di esecuzione e 18 sulla SS 52 Bis di cui 15 in corso di esecuzione 2 di prossimo avvio ed 1 ultimato per un investimento complessivo di 30,7 milioni di euro. Un piano importante, il cui investimento complessivo è pari a 267,5 milioni di euro per la SS51, la SS51Bis e la SS52.

Il Commissario Gemme si è soffermato inoltre sul tema dell’innovazione tecnologica declinata sulle infrastrutture. Con grande anticipo in Europa, infatti, Anas – in linea con gli indirizzi ricevuti dal Ministero delle Infrastrutture – ha scelto di investire nel progetto Smart Road, una tecnologia propedeutica allo sviluppo della Smart Mobility e ai futuri scenari di guida autonoma dei veicoli. “Ci occupiamo di strade – ha spiegato Gemme – ma le strade evolvono di pari passo con il mondo della mobilità; di conseguenza Anas assume il ruolo di pioniere come disegnatore e Cortina rappresenta il primo grande laboratorio di iniziative innovative e di sviluppo tecnologico per la mobilità Smart. Stiamo dotando la statale 51 di una infrastruttura tecnologica, per un investimento complessivo di circa 26 milioni di euro”.

Al seguente link le immagini repertorio cantieri, lavori Area Finish Druscié

Cortina: avanzano i lavori Anas del piano di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci 2021

Nota stampa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

20 novembre 2020 – Proseguono senza sosta le attività di Anas (Gruppo FS Italiane) previste nell’ambito del Piano straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di Sci di Cortina 2021, coordinate dal Commissario di governo e Presidente di Anas Claudio Andrea Gemme, che in data odierna ha presentato alla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, lo stato di avanzamento dei lavori.

“Questa settimana – ha dichiarato la Ministra Paola De Micheli – Anas ha varato due campate del nuovo ponte tra Castellavazzo e Galleria Termine, nel comune di Longarone, in provincia di Belluno. Si tratta di importanti lavori finalizzati al miglioramento della viabilità lungo un tratto particolarmente tortuoso del tracciato esistente, nell’ottica di potenziare gli standard di mobilità dell’arteria”.

L’intervento, condotto grazie all’impiego di gru di grandi dimensioni, necessarie per varare le due campate in acciaio corten di circa 30 metri ciascuna, rientra nel progetto di miglioramento prestazionale e funzionale della sede stradale nel tratto compreso tra il km 49,600 e 53,570 della statale 51 e prevede la rettifica planoaltimetrica con allargamento della sede stradale tramite la costruzione di tre viadotti per un totale di otto campate.

Le attività proseguiranno nei prossimi giorni con il varo della terza campata e la realizzazione del pacchetto stradale sull’impalcato.

Per quanto riguarda lo stato di avanzamento complessivo, dei 49 interventi di adeguamento e messa in sicurezza della strada statale 51 “Alemagna”, per un valore complessivo pari a 92,8 milioni, 25 sono stati ultimati, 22 sono in corso e 2 di prossimo avvio. Per quanto concerne gli interventi sulle statali 51 bis “Alemagna” e 52 “Carnica”, del valore di circa 30 milioni di euro, 21 interventi sono in corso, 1 di prossimo avvio e 3 in fase di progettazione.

VENETO, ANAS: SOPRALLUOGO SU ATTIVITÀ PIANO CORTINA 2021

  • Il Commissario Claudio Andrea Gemme: “Avviati tutti i lavori nello strategico nodo di Longarone” 

Belluno, 29 luglio 2020

Proseguono senza sosta le attività Anas (Gruppo FS Italiane) previste nell’ambito del Piano straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci Cortina 2021.

Il Presidente di Anas nonché Commissario di Governo per l’attuazione del piano, Claudio Andrea Gemme, oggi ha fatto il punto sullo stato di avanzamento dei lavori nel corso di un sopralluogo sulle aree di cantiere e di incontri con i rappresentanti delle istituzioni locali.

“Sono stati avviati tutti i lavori nello strategico nodo di Longarone – spiega il Commissario Gemme.  Tuttora sono allo studio alcune modalità, tra cui anche le lavorazioni in fase notturna, per velocizzare gli interventi, recuperando il rallentamento nel cronoprogramma imputabile all’emergenza Covid-19 e limitando le ripercussioni sul traffico. L’obiettivo è terminare tutte le attività e mettere in sicurezza i cantieri entro gennaio 2021”.

Guardando il Piano nel suo complesso, dei previsti 49 interventi di adeguamento e messa in sicurezza della SS51 “Alemagna”, per un valore pari a 92,8milioni di euro: 22 sono stati ultimati, 23 sono in corso, 4 di prossimo avvio.

Inoltre, sono in attesa di decreto VIA (Valutazione Impatto Ambientale) i progetti delle 4 varianti ai centri abitati per un valore di 142,8 milioni di euro. Si tratta di lavori relativi all’attraversamento degli abitati di San Vito di Cadore, Tai di Cadore e Valle di Cadore e della Viabilità di accesso abitato di Cortina. Se la procedura VIA si dovesse concludere entro agosto 2020, l’indizione della conferenza dei servizi seguirà a settembre 2020.

Per quanto riguarda la SS51Bis e la SS52 “Carnica” i lavori saranno consegnati subito dopo il picco della stagione turistica. Per la SS51Bis si prevedono 7 interventi di adeguamento e messa in sicurezza per 3 milioni di euro mentre per la SS52 “Carnica” 19 interventi di adeguamento e messa in sicurezza per 27 milioni di euro.

“Continua dunque – conclude Gemme – l’impegno per un piano importante, il cui investimento complessivo è pari a 270 milioni di euro per la SS51, la SS51Bis e la SS52, i cui vantaggi in termini di sicurezza stradale e comfort di guida, porteranno benefici alle comunità locali che ogni giorno percorrono le nostre strade”.

 

VENETO, ANAS: CONSEGNATI I LAVORI DI QUATTRO INTERVENTI DEL PIANO CORTINA 2021 SULLA STATALE 51 “DI ALEMAGNA”

  • Gemme: “Impegno fattivo di tutti i nostri professionisti indipendentemente dal possibile slittamento della competizione mondiale”
  • programmata per la prossima settimana la consegna dei lavori per un ulteriore lotto di Longarone

Venezia, 29 maggio 2020

Anas (Gruppo FS Italiane) ha consegnato alle imprese aggiudicatarie i lavori di realizzazione di quattro interventi ricompresi nel Piano di Potenziamento della Viabilità per l’appuntamento dei Mondiali di sci 2021 che prevedono l’adeguamento della statale 51 “di Alemagna” nell’ambito dei territori comunali di Longarone e Borca di Cadore.

“Anas continua a lavorare senza sosta – dichiara il Commissario di Governo per l’attuazione del Piano Claudio Andrea Gemme – indipendentemente dal possibile slittamento dei Mondiali di sci al 2022. Manteniamo fermo l’impegno di concludere i progetti in corso secondo i tempi previsti e dare avvio ai nuovi cantieri senza allentare il ritmo. La competizione sportiva è stata propulsiva per lo sviluppo del Piano straordinario di potenziamento della viabilità ma c’è tutto un territorio che gioverà dei tanti interventi a prescindere dall’evento. Moltissimi cittadini percorrono le nostre statali quotidianamente, spesso per lavoro, e per loro i vantaggi saranno tangibili prima, durante e dopo la competizione sportiva che sia confermata per quest’anno o rimandata al prossimo. Senza alcun dubbio l’elevazione degli standard di servizio delle statali sarà inoltre determinante per un altro evento di rilevanza mondiale già programmato, i Giochi olimpici invernali di Milano e Cortina del 2026”.

Tre degli appalti consegnati questa settimana fanno parte degli interventi di miglioramento prestazionale e funzionale della statale 51 “di Alemagna” nel tratto compreso tra lo svincolo di Castellavazzo (km 51,240) e l’imbocco della galleria Termine (km 53,350), nel territorio comunale di Longarone. Consegnati anche i lavori di adeguamento tecnico funzionale dell’intersezione con la viabilità comunale al km 88+400, nel tratto urbano di Borca di Cadore, ricompresi nel 2° stralcio del Piano di potenziamento della viabilità. Previsto nei prossimi giorni l’avvio dei cantieri di lavoro da parte delle imprese appaltatrici.

“La consegna di questi lavori è un ulteriore risultato – aggiunge il Commissario Gemme – che abbiamo ottenuto lavorando concretamente per ridurre il più possibile i tempi necessari a predisporre l’avvio dei cantieri. Questo è il segnale dell’impegno fattivo della squadra coesa dei nostri professionisti che lavora in sinergia e a tempo pieno per l’avanzamento delle opere”.

Già programmata inoltre per la prossima settimana la consegna dei lavori di un ulteriore lotto che rientra fra gli interventi di adeguamento della statale Alemagna a Longarone.  Infine, sempre relativamente allo stralcio di Longarone sono in corso le verifiche amministrative propedeutiche all’aggiudicazione definitiva di un ultimo lotto, prevista nei prossimi giorni.

PIANO CORTINA 2021, ANAS: IL COMMISSARIO DI GOVERNO CONFERMA LA SCADENZA DELLE CINQUE GARE D’APPALTO PER GLI INTERVENTI SULLA STATALE 51 “DI ALEMAGNA” A LONGARONE

  • Gemme: “Importanti risultati:  mantenuti termini di gara grazie alla possibilità concessa dalla recente normativa in materia di emergenza sanitaria e appalti e via libera del TAR del Lazio all’intervento di consolidamento della statale 51 a Cortina”

 Venezia, 30 aprile 2020

Anas (Gruppo FS Italiane) conferma per la prossima settimana la scadenza dei termini di gara per i cinque interventi ricompresi nel 4° Stralcio del Piano di Potenziamento della Viabilità per l’appuntamento dei Mondiali di sci 2021, tutti concentrati sull’adeguamento della statale 51 “di Alemagna”, nell’ambito del territorio comunale di Longarone.

La normativa imposta dal recente Decreto “Cura Italia” del 17 marzo ha di fatto sospeso fino al 15 maggio la scadenza dei termini nei procedimenti amministrativi, compresi quindi anche gli appalti pubblici, salvo motivate ragioni di urgenza.

“Si tratta di un importante risultato – riferisce il Commissario di Governo per l’attuazione del piano Claudio Andrea Gemme – tenuto conto della rilevanza strategica che gli interventi del Piano Cortina 2021 rivestono per il territorio. Ci siamo avvalsi della clausola dedicata ai procedimenti urgenti e questo ci ha permesso di mantenere le scadenze delle cinque gare nei tempi previsti”.

I cinque bandi di gara, due dei quali in scadenza il 4 maggio e gli altri tre il giorno seguente, fanno parte degli interventi di miglioramento prestazionale e funzionale della statale 51 “di Alemagna” nel tratto compreso tra lo svincolo di Castellavazzo (km 51,240) e l’imbocco della galleria Termine (km 53,350), nel territorio comunale di Longarone (BL). L’investimento complessivo dei cinque appalti ammonta a circa 12,2 milioni di euro e rientra fra le opere del 4° Stralcio funzionale del Piano di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci 2021.

“Il TAR del Lazio – spiega il Commissario Gemme – ha inoltre accolto le istanze Anas in merito all’intervento di consolidamento del corpo stradale e di realizzazione di opere idrauliche di protezione tra il km 106,700 e il km 108,400 della statale 51 “di Alemagna”, a Cortina, rigettando il ricorso proposto da una delle imprese partecipanti alla gara d’appalto in seguito all’aggiudicazione avvenuta a settembre 2019. Ciò ci consente di proseguire l’iter di affidamento di questi importanti lavori che rientrano nel 2° Stralcio funzionale del Piano di potenziamento della viabilità. Prevediamo la consegna dei lavori nel corso delle prossime settimane”.

 

VENETO, ANAS: PUBBLICATI TRE BANDI DI GARA PER I LAVORI DI MIGLIORAMENTO DELLA STATALE 51 TRA LO SVINCOLO DI CASTELLAVAZZO E LA GALLERIA TERMINE, A LONGARONE

  • gli interventi rientrano nel Piano Straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci a Cortina del 2021
  • 9,4 milioni di euro il valore complessivo delle opere in progetto

Venezia, 15 aprile 2020

Anas (Gruppo FS Italiane) ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale tre bandi di gara per l’affidamento dei lavori di miglioramento prestazionale e funzionale della statale 51 “di Alemagna” nel tratto compreso tra lo svincolo di Castellavazzo (km 51,240) e l’imbocco della galleria Termine (km 53,350), nel territorio comunale di Longarone (BL).

L’investimento complessivo ammonta a circa 9,4 milioni di euro e rientra fra le opere del 4° Stralcio funzionale del Piano Straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci a Cortina del 2021.

Il 4° Stralcio, suddiviso in sei diversi interventi, è dedicato interamente a migliorare la percorribilità della statale Alemagna nel tratto urbano del comune di Longarone attraverso interventi sulle intersezioni, allargamento e adeguamento del corpo stradale e delle barriere di sicurezza nonché rettifiche plano-altimetriche.

Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it.

Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara è possibile consultare il Portale Acquisti Anas all’indirizzo https://acquisti.stradeanas.it, all’interno della sezione “Bandi e Avvisi”.

CORTINA 2021, ANAS: COMMISSARIO ILLUSTRA AVANZAMENTO DEL PIANO

  • Gemme: “Rimodulazione del piano porta investimenti complessivi a 270 milioni di euro per il potenziamento ed ammodernamento anche tecnologico della viabilità per Cortina”
  • in corso i lavori per l’implementazione della ‘smart road Cortina 2021’

Cortina, 6 dicembre 2019

Proseguono le attività di adeguamento e messa in sicurezza previste nell’ambito del piano straordinario per l’accessibilità a Cortina 2021. Il Presidente di Anas nonché Commissario di Governo per l’attuazione del piano, Claudio Andrea Gemme, nel corso di un sopralluogo sulle aree di cantiere e di incontri con i rappresentati delle Istituzioni territoriali, ha fatto il punto sullo stato di avanzamento dei lavori.

In particolare dei previsti 37 interventi di adeguamento e messa in sicurezza della SS51 che saranno completati entro il 2020:

  • 16 sono stati ultimati;
  • 14 sono in corso;
  • 4 di prossimo avvio;
  • 3 con progetto esecutivo in corso di approvazione.

Per quanto riguarda l’avanzamento dei lavori relativi alle infrastrutture tecnologiche per la ‘smart road Cortina 2021’, i previsti interventi sulla statale 51 “di Alemagna”, in opera e in corso di attivazione, riguardano la fornitura e l’installazione di una infrastruttura tecnologica per un investimento complessivo di circa 26 milioni di euro. I lavori cominciati nel luglio 2019 termineranno per settembre 2020.

Per quanto riguarda le varianti di Tai di Cadore, di Valle di Cadore, di San Vito di Cadore e di Cortina d’Ampezzo, dallo scorso dicembre 2018 in fase di Valutazione di Impatto Ambientale, si prevede che la procedura di VIA si concluda entro dicembre 2019, cui farà seguito lo svolgimento delle Conferenze di Servizi.

“Importanti novità riguardano anche la ‘Rimodulazione ed Integrazione’ del piano – ha spiegato il Commissario Gemme – a seguito dei finanziamenti aggiuntivi per la SS51, la SS51 bis e la SS 52 previsti nell’aggiornamento del Contratto di Programma Anas 2016-2020. In particolare, il piano potrà contare su ulteriori risorse per un valore di 100 milioni di euro che, unite al finanziamento iniziale di oltre 170 milioni, raggiungono un investimento complessivo di circa 270 milioni per il potenziamento ed ammodernamento anche tecnologico della viabilità per Cortina. In particolare sono ricompresi nel piano interventi per 235 milioni sulla SS51, 8 milioni sulla SS51 bis e 26 milioni sulla SS52”.

Scarica la presentazione del Commissario Gemme, 6 dicembre 2019

Scarica la corografia di dettaglio degli interventi, aggiornata a dicembre 2019

ANAS, VENETO: LAVORI SS 51 LONGARONE NON INTERESSANO CHIESETTA DI FAÈ NÉ I RESTI DELLA VECCHIA CASA

Belluno, 6 agosto 2019

I lavori di Anas (Gruppo FS Italiane) nel Comune di Longarone, nell’ambito del Piano straordinario per l’accessibilità a Cortina 2021, non interessano la chiesetta di Faè e le relative fondamenta né i resti della vecchia casa, ubicata al confine con la statale 51 “di Alemagna” di proprietà dell’Avv. Giovanni Battista Protti. L’integrità degli immobili non sarà compromessa dalle attività lavorative previste. Inoltre, come comunicato il 13 novembre 2017 allo stesso Avv. Protti, l’accesso alle aree di sua proprietà sarà mantenuto e migliorato, in modo da assicurarne sia l’utilizzo che la coltivabilità.

La soluzione proposta da Anas, approvata in base alla normativa vigente e condivisa con il territorio e le relative Istituzioni competenti locali e centrali, oltre a non compromettere l’utilizzo da parte del proprietario dei terreni interessati dall’intervento, è stata espressamente condivisa dal Ministero per i beni e le attività culturali che, per il tramite  della Soprintendenza, con la nota inviata il 5 agosto 2019 e indirizzata all’Avv. Protti, ha confermato come: “Il progetto Anas sia compatibile con le valenze del luogo con l’esecuzione delle operazioni di mitigazioni proposte nel provvedimento prot.2472 del 22/3/2018”, rilevando che l’intervento progettato da Anas lascerebbe le condizioni dei terreni “pressoché inalterate”.

Infine, in merito alla richiesta dell’Avv. Protti di avvio del procedimento di dichiarazione di interesse culturale per il fatto che l’immobile di sua proprietà costituirebbe: “Una delle ultime tracce esistenti della tragedia del Vajont”, nella stessa nota il MIBAC, pur riconoscendo il valore testimoniale del complesso immobiliare, non ravvisa elementi sufficienti a giustificare un provvedimento di tutela ai sensi del ‘Codice dei beni culturali e del paesaggio’ (D. Lgs. 42/2004).

VENETO, ANAS: PROGRAMMATI I LAVORI LUNGO LA STATALE 51 “DI ALEMAGNA”

  • al via il consolidamento del ponte De R’Ancona, nell’ambito del Piano per l’accessibilità a Cortina 2021

Venezia, 8 maggio 2019

Anas prosegue le attività che rientrano nel Piano Straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci a Cortina del 2021.

Da lunedì 13 maggio e fino al 26 agosto saranno eseguiti gli interventi di consolidamento del ponte De R’Ancona, in corrispondenza del km 113,115 della statale 51 “di Alemagna”, nell’ambito del territorio comunale di Cortina d’Ampezzo, in prossimità del Passo Cimabanche. Per l’esecuzione delle attività in programma potrà essere istituito il senso unico alternato, che sarà in vigore sulla base dell’avanzamento delle lavorazioni.

Nella prima fase è previsto l’intervento di sistemazione dell’arco del ponte mentre nella seconda fase dei lavori, che sarà avviata a giugno, sarà effettuato il ripristino dei cordoli laterali fiancheggianti la sede stradale con l’istallazione di nuove barriere laterali di sicurezza.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800.841.148.

VENETO, ANAS: PROSEGUONO LE ATTIVITA’ PREVISTE NEL PIANO DI POTENZIAMENTO DELLA VIABILITA’ PER CORTINA 2021

Venezia, 8 aprile 2019

Anas prosegue le attività che rientrano nel Piano Straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci a Cortina del 2021.

Fino a venerdì 12 aprile è previsto lo spostamento di una condotta di grosso diametro che interferisce con i lavori di consolidamento del ponte sul Rio Vallesina, in corrispondenza del km 78,200 della statale 51 “di Alemagna”, nel comune di Valle di Cadore (BL). Per consentire l’esecuzione dei lavori sarà istituito il senso unico alternato nella fascia oraria 8:00 – 18:00.

Per i lavori di protezione della sede stradale dalla caduta massi dal versante nel tratto compreso tra il km 110,150 e 110,800 della statale Alemagna, nel comune di Cortina d’Ampezzo, fino al 3 maggio sarà in vigore il senso unico alternato, attivato in tratti saltuari sulla base dell’avanzamento dei lavori. Le lavorazioni progettate dai tecnici Anas prevedono l’installazione di nuove barriere paramassi e la posa di rete in aderenza su una porzione della pendice. Il cantiere sarà in vigore dalle 8:00 alle 18:00 esclusi i giorni festivi e prefestivi, durante i quali la statale sarà regolarmente percorribile lungo entrambe le corsie.

Per i lavori di completamento installazione dei pannelli a messaggio variabile destinati alla comunicazione tempestiva di informative sulla viabilità agli utenti in transito, fino al 17 maggio sarà istituito il senso unico alternato lungo alcune strade statali nelle province di Belluno e Vicenza.

Nel dettaglio, il senso unico alternato sarà attivo sulla statale 51 “di Alemagna” a Tai di Cadore, nel comune di Pieve di Cadore (km 71,800), a Venas di Cadore, nel comune di Valle di Cadore (km 80,850) e a Castellavazzo, nel comune di Longarone (km 52,600).

La limitazione sarà inoltre in vigore sulla statale 50 “del Grappa e del Passo Rolle” a Busche, nel comune di Cesiomaggiore (km 32,350), sulla statale 52 “Carnica” a Padola, nel comune di Comelico Superiore (km 102,900) e sulla statale 47 “della Valsugana” a Bassano del Grappa (km 42,490).

La limitazione non sarà attiva nei giorni festivi e prefestivi.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800.841.148.

CORTINA 2021, ANAS: COMMISSARIO DI GOVERNO CLAUDIO ANDREA GEMME INCONTRA IL TERRITORIO

  • annunciato il potenziamento della struttura dedicata al piano Cortina, al fine di accelerare le procedure
  • completati entro fine 2020 i 38 interventi di adeguamento e messa in sicurezza sulla statale 51
  • ribadita l’attenzione alle attività di cantierizzazione in continuità con quanto attuato finora
  • nella stazione ferroviaria di Calalzo previsti interventi di potenziamento infrastrutturale

Cortina, 4 marzo 2019

“Tutti i 38 interventi di adeguamento e messa in sicurezza della strada statale 51 ‘Alemagna’ saranno completati entro la fine del 2020. Gli automobilisti in viaggio per Cortina avranno una strada rinnovata, più sicura e tecnologica”.  Lo ha dichiarato il nuovo Commissario di Governo per la realizzazione del Piano di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di Sci Cortina 2021e Presidente di Anas (Gruppo FS Italiane) Claudio Andrea Gemme incontrando oggi l’Assessore ai Lavori Pubblici, Infrastrutture e Trasporti della Regione Veneto Elisa De Berti, il Commissario impianti sportivi, Luigi Sant’Andrea, i rappresentanti di Provincia e i sindaci dei comuni interessati dagli interventi.

Nell’illustrare lo stato di avanzamento del piano straordinario di potenziamento della viabilità per Cortina 2021, Gemme ha annunciato il potenziamento della struttura tecnica dedicata all’attuazione del programma di interventi: “L’aumento dell’organico della struttura tecnica unitamente all’intensificazione del dialogo con le istituzioni incaricate di approvare i progetti, ci consentirà di accelerare ulteriormente le procedure autorizzative riducendo i tempi di attuazione del Piano”.

L’obiettivo è anche quello di velocizzare l’iter per le quattro varianti di Tai di Cadore, Valle di Cadore, San Vito di Cadore e Cortina, i cui tempi di approvazione sono legati all’espletamento della procedura di valutazione ambientale avviata il 20 dicembre 2018 e che si prevede possa essere completata entro maggio, per l’indizione della Conferenza di Servizi.

Nel corso dell’incontro, in continuità con quanto attuato finora è stata ribadita la particolare attenzione alle attività di cantierizzazione, gestite in stretto coordinamento con la Prefettura, le Forze dell’Ordine e le Amministrazioni Comunali, per ridurre al minimo i disagi sulla viabilità locale ed evitare la congestione della circolazione soprattutto nei periodi di maggior afflusso turistico. In tale ambito prosegue anche l’installazione di cartellonistica di cantiere con l’obiettivo di informare on-site gli utenti che percorrono la statale.

Il Commissario ha poi sottolineato l’importanza della qualità architettonica degli interventi orientati alla sostenibilità e all’integrazione paesaggistica delle opere al fine di tutelare l’identità paesaggistica della vallata.

Proseguono inoltre le attività del progetto ‘smart mobility Cortina 2021’, con l’obiettivo di rendere il viaggio più sicuro, confortevole ed informato non solo per l’evento sportivo, ma nel futuro di residenti e turisti.

Lo stato di attuazione del Piano

Nel mese di gennaio è stata approvata la parte 3 del secondo stralcio del Piano. Sono in fase di avvio le procedure di gara di 5 interventi, tra cui la rettifica plano altimetrica e messa in sicurezza delle intersezioni con la viabilità locale a Fortogna, nel comune di Longarone, per un investimento pari a 2,4 milioni di euro e l’allargamento del tornante in corrispondenza del ponte sul torrente Bigontina nell’abitato di Cortina, per un investimento di 2,3 milioni di euro. Entro aprile andranno in gara i tre progetti previsti nel quarto stralcio del Piano di potenziamento per il miglioramento funzionale degli svincoli, l’adeguamento del corpo stradale e la rettifica del tracciato nel comune di Longarone, il cui valore totale è di 17,8 milioni di euro.

Sinergie Gruppo FS Italiane: stazione ferroviaria di Calalzo

La stazione ferroviaria di Calalzo sarà interessata da interventi di potenziamento infrastrutturale per garantire la piena accessibilità a viaggiatori e cittadini. Tra le opere in programma sono previsti l’innalzamento dei marciapiedi a standard europeo e metropolitano (55 cm dal piano dei binari), per facilitare l’entrata e l’uscita dai treni anche per le persone a ridotta mobilità, e l’installazione di ascensori per il collegamento con il sottopasso. L’investimento complessivo previsto, per questi e altri interventi, è di circa 6 milioni di euro.

La stazione veneta è inserita nel piano nazionale di Rete Ferroviaria Italiana per la riqualificazione e il restyling delle stazioni.

In piena trasparenza gli utenti potranno consultare sul sito www.anaspercortina2021.it lo stato di avanzamento del Piano e il dettaglio degli interventi.

 

* * * * * * * * *

 

Il decreto legge 50/2017 del 24 aprile 2017 ha previsto, per la realizzazione del Piano di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di Sci Cortina 2021, lo strumento del Commissario di Governo, individuandolo nella figura del Presidente di Anas. Da dicembre 2018, il Presidente di Anas è il Claudio Andrea Gemme.

Claudio Andrea Gemme è nato a Genova, laureato in Scienze Economiche e Politiche ad indirizzo politico internazionale, Pre­sidente di Anas S.p.A. e Presidente di Fincantieri SI (Sistemi Integrati), membro del Consiglio di Amministrazione di Isotta Fraschini Motori SpA, membro del Consiglio di Amministrazione Fincantieri Marine Systems North America. Da no­vembre 2016 è Direttore della Divisione Systems & Components di Fincantieri, cui fanno capo le BU Accomodation & Entertainment, Electric & Elec­tronic Systems.

In Confindustria è membro dell’Advisory Board e Presidente del Gruppo Tecnico Industria e Am­biente, membro del Comitato per l’implementazione della riforma e definizione dei protocolli di aggregazione (Com­missione Pesenti).

Vicepresidente Vicario ANIMP (Associazione Nazionale di Im­piantistica Industriale) e membro del Consiglio di Amministrazione di ISPI.

Dal 2002 è Cavaliere della Repubblica.

 

CORTINA 2021, ANAS: PROSEGUONO GLI INTERVENTI SULLA VIABILITA’ IN VISTA DELL’APPUNTAMENTO PER I MONDIALI DI SCI

  • Gemme: “Una sfida che seguirò con grande attenzione, dialogando con il territorio e ricercando la collaborazione delle Istituzioni locali e centrali”
  • avanzano i lavori e le procedure di affidamento delle opere in progetto
  • varianti di Tai, Valle, San Vito e Cortina, avviato iter autorizzativo valutazione di impatto ambientale
  • la statale 51 “Alemagna” primo esempio di smart mobility in Italia

Roma, 23 gennaio 2019

Procedono senza sosta le attività Anas (Gruppo FS Italiane) previste nel Piano di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci di Cortina 2021. Tutte le opere del primo stralcio sono state affidate e quattro degli interventi previsti sono stati ultimati. Anche le attività previste nel secondo stralcio sono in corso di realizzazione. Su 22 degli interventi previsti nelle parti 1 e 2, del valore complessivo superiore a 28,5 milioni di euro, 16 sono stati avviati e gli altri sei saranno consegnati alle imprese aggiudicatrici entro marzo.

“Ho accolto con vivo piacere l’incarico che mi e stato affidato” afferma il Commissario di Governo e Presidente di Anas Claudio Andrea Gemme. “Il Piano di potenziamento della viabilità statale per migliorare l’accessibilità a Cortina e alle aree circostanti è una sfida che seguirò con grande attenzione, dialogando con il territorio e ricercando la collaborazione delle Istituzioni locali e centrali. Collaborazione che non è mancata, anche grazie all’impulso dato dalla sottosegretaria al Ministero dell’Ambiente, Vannia Gava, per le competenze del suo dicastero, da Regione Veneto e dai Comuni per la costante attenzione e sostegno. La rilevanza internazionale di Cortina deve infatti attivare le migliori sinergie tra tutti gli attori della fase realizzativa del progetto, al fine di trarre il massimo vantaggio per la collettività”.

Entro gennaio si procederà con l’approvazione della parte 3 del secondo stralcio ed entro gennaio sarà avviata la procedura di gara dei lavori del terzo stralcio, che prevedono la rettifica plano altimetrica e messa in sicurezza delle intersezioni con la viabilità locale a Fortogna, nel comune di Longarone, per un investimento pari a 2,4 milioni di euro. Sempre entro aprile, inoltre, andranno in gara i tre progetti previsti nel quarto stralcio del Piano di potenziamento per il miglioramento funzionale degli svincoli, l’adeguamento del corpo stradale e la rettifica del tracciato nel comune di Longarone, il cui valore totale è di 17 ,8 milioni di euro.

L’attuazione del Piano, che prevede investimenti per oltre 170 milioni euro interamente finanziati, procede anche per le quattro varianti di Tai di Cadore, Valle di Cadore, San Vito di Cadore e Cortina, i cui tempi di approvazione sono necessariamente legati all’espletamento dell’iter di valutazione ambientale avviato il 20 dicembre 2018 e la cui procedura si prevede possa essere completata entro aprile. A seguire i progetti saranno quindi trasmessi in esame alle Conferenze di Servizi.

“Un aspetto determinante nell’esecuzione del progetto riguarda la gestione delle interferenze sulla viabilità causate dai cantieri lungo la strada” aggiunge Gemme. “Grazie alle sinergie sviluppate con la Prefettura di Belluno, le Amministrazioni locali e con le Forze dell’Ordine, sono state messe a punto azioni per contenere i disagi agli utenti ed è stata avviata la campagna ‘info-cantieri’ con l’installazione di cartellonistica che riporta in maniera chiara e intuitiva notizie sulla tipologia, la durata e i benefici di ciascun intervento, con l’obiettivo di informare on-site gli utenti che percorrono la statale. Stiamo preparando la statale anche alle sfide della mobilità integrata e intelligente tramite il progetto ‘smart mobility Cortina 2021’, per affrontare il futuro partendo proprio da questa Valle”.

Anas ha infatti selezionato un team internazionale che renderà la statale 51 “Alemagna” entro il 2021 il primo esempio italiano – e tra i primi in Europa – di gestione integrata della mobilità, in grado di accogliere le auto del futuro dotate di sistemi intelligenti di controllo. Il progetto smart mobility prevede l’implementazione di sistemi wired e wireless di diversa tipologia per permettere la connettività fra persone, veicoli, oggetti e infrastrutture, con l’obiettivo di rendere il viaggio più sicuro e informato e di aumentare il comfort per gli utenti della strada.

È possibile consultare lo stato di avanzamento del Piano e il dettaglio degli interventi oltre a tutte le informazioni relative alla figura del Commissario sul sito web anaspercortina2021.it dedicato al Piano Cortina 2021.

VENETO, ANAS: PROGRAMMATI GLI INTERVENTI DI INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI, LIMITAZIONI AL TRANSITO SU ALCUNE STRADE STATALI IN PROVINCIA DI BELLUNO E VICENZA

  • i lavori sono avviati nell’ambito del Piano straordinario per l’accessibilità a Cortina 2021

Venezia, 7 dicembre 2018

Per consentire l’installazione di pannelli a messaggio variabile destinati alla comunicazione tempestiva di informative sulla viabilità agli utenti in transito, da lunedì 10 e fino al 21 dicembre sarà istituito il senso unico alternato lungo alcune strade statali nelle province di Belluno e Vicenza. Si tratta di interventi programmati nell’ambito dei progetti del 2° Stralcio del Piano Straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci a Cortina del 2021.

Nel dettaglio, il senso unico alternato sarà istituito sulla statale 51 “di Alemagna” a Tai di Cadore, nel comune di Pieve di Cadore (km 71,800), a Venas di Cadore, nel comune di Valle di Cadore (km 80,850) e a Castellavazzo, nel comune di Longarone (km 52,600).

La limitazione sarà inoltre attiva sulla statale 50 “del Grappa e del Passo Rolle” a Busche, nel comune di Cesiomaggiore (km 32,350), sulla statale 52 “Carnica” a Padola, nel comune di Comelico Superiore (km 102,900), sulla statale 47 “della Valsugana” a Bassano del Grappa (km 42,490) e sulla statale 50 bis/var “del Grappa e del Passo Rolle” nel comune di Arsiè (km 6,370).

La limitazione sarà in vigore nella sola fascia oraria giornaliera 8 – 18, esclusi i giorni festivi e prefestivi.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800.841.148.

VENETO, ANAS: PER LAVORI, SENSO UNICO ALTERNATO SULLA STATALE 51 NEL COMUNE DI VODO DI CADORE (BL)

  • i lavori sono avviati nell’ambito del Piano straordinario per l’accessibilità a Cortina 2021
  • al via il ripristino strutturale del ponte Rio Ruvignan

Venezia, 27 novembre 2018

Da domani e fino al 19 dicembre lungo la statale 51 “di Alemagna” sarà istituito il senso unico alternato tra il km 82,500 e il km 82,800, nel territorio comunale di Vodo di Cadore, in provincia di Belluno. La limitazione è necessaria per consentire il ripristino strutturale del ponte Rio Ruvignan e del ponticello attiguo.

Si tratta di un ulteriore intervento previsto nell’ambito dei progetti del 2° Stralcio del Piano Straordinario di potenziamento della viabilità per i Mondiali di sci a Cortina del 2021.

Lungo la tratta oggetto del provvedimento saranno inoltre in vigore la limitazione di velocità a 30 Km/h e il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.

In caso di flusso intenso di traffico la viabilità sarà gestita tramite i movieri per assicurare lo smaltimento agevole delle possibili code in entrambe le direzioni di marcia.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800.841.148.

ANAS STAZIONE APPALTANTE PER GLI INTERVENTI SULLA VIABILITÀ DEL PIANO CORTINA 2021

  • firmata convenzione fra Anas e Commissario Cortina 2021 Luigi Valerio Sant’Andrea
  • tra gli interventi: bypass Colfiere-Lago Ghedina, finisch area Druscié, viabilità locale Gilardon e di Lungoboite

Anas (Gruppo Fs Italiane) e il Commissario incaricato per la realizzazione del progetto sportivo dei Mondiali di Sci Alpini di Cortina 2021 Luigi Valerio Sant’Andrea, hanno firmato una convenzione che nomina Anas stazione appaltante per la realizzazione del piano degli interventi della viabilità d’ingresso a Cortina d’Ampezzo.

In particolare, Anas si occuperà dell’attuazione degli interventi riguardanti il bypass Colfiere-Lago Ghedina e la finisch area Druscié nonché dell’adeguamento della viabilità locale di Gilardon e di Lungoboite.

Tra i compiti sottoscritti nella convenzione, il Commissario Sant’Andrea continuerà a svolgere le attività istruttorie propedeutiche all’approvazione degli interventi mediante lo svolgimento delle conferenze di servizi mentre Anas sarà responsabile dello sviluppo della progettazione, dell’appalto degli interventi e della loro realizzazione.

VENETO, ANAS: AVANZANO I LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLE STRADE STATALI IN VISTA DI CORTINA 2021. DAL 1° OTTOBRE ISTITUITA LA LIMITAZIONE AL TRANSITO AI MEZZI PESANTI

  • provvedimento concordato con il Territorio, in via sperimentale fino al 31 ottobre 2018
  • per i veicoli con peso superiore a 7,5 tonnellate
  • la limitazione interessa le statali 51 e 51 bis “di Alemagna” e la statale 52 “Carnica”
  • previste deroghe per i trasporti commerciali nelle province di Belluno, Treviso, Vicenza, Trento, Bolzano, Udine e Pordenone

Veneto, 21 settembre 2018

Anas ha emesso oggi il provvedimento che regola il transito dei mezzi pesanti sulle strade oggetto degli importanti lavori di adeguamento strutturale in vista dei Mondiali di sci alpino “Cortina 2021”. Il progetto prevede l’esecuzione di un totale di 42 interventi distribuiti lungo la statale 51 “di Alemagna” nel tratto compreso tra Pian di Vedoia, al km 42+400, e Passo Cimabanche, al km 118,150, 34 dei quali saranno realizzati a partire dallo svincolo di Tai di Cadore, al km 73.

Poiché la statale 51, al pari delle altre statali limitrofe, quali la 51 bis “di Alemagna” e la 52 “Carnica”, è normalmente soggetta durante tutto l’anno a intensi volumi di traffico fra cui è particolarmente significativo quello dei mezzi pesanti, in vista dell’avvio nel corso del mese di settembre di ulteriori cantieri, dal 1° ottobre e fino al 31 ottobre 2018 sarà istituito il divieto di transito ai veicoli con peso superiore a 7,5 tonnellate.

Nel dettaglio, il divieto sarà in vigore sulla statale 51 “di Alemagna” nel tratto compreso tra lo svincolo di Tai di Cadore (al km 72,500) e Passo Cimabanche (al km 118,150), sulla statale 52 “Carnica” da Passo Mauria (al km 64,137) a Passo Monte Croce Comelico (al km 110,200) e lungo la strada statale 51 bis “di Alemagna” fra lo svincolo di Tai di Cadore (al km 0) e il km 12,480.

Il divieto non sarà esteso alle tipologie di veicoli indicate all’art. 3, comma 1, del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 571 del 19 dicembre 2017, ai mezzi con peso superiore alle 7,5 tonnellate il cui tragitto ha origine o destinazione nel territorio della provincia di Belluno e a quelli che hanno origine e destinazione nell’ambito dei territori delle province confinanti con quella di Belluno, ovvero Treviso, Vicenza, Trento, Bolzano, Udine e Pordenone.

Il provvedimento è stato concordato durante i tavoli tecnici che si sono svolti a più riprese presso la sede della Prefettura di Belluno e che hanno coinvolto le Associazioni di categoria, le Forze dell’Ordine e i Sindaci dei comuni ed è finalizzato a fluidificare il traffico sulle strade statali la cui viabilità, in presenza del flusso consistente di mezzi pesanti, potrebbe essere soggetta a situazioni di congestione tali da rendere estremamente lunghi i tempi di percorrenza per l’utenza in transito.

Dagli incontri svolti è emersa inoltre la necessità di estendere il provvedimento di limitazione al traffico dei veicoli con massa superiore alle 7,5 ton non solo lungo la statale 51 ma anche sulla statale 52 “Carnica” e sulla statale 51 bis “di Alemagna” che, qualora fossero designate a percorsi alternativi per il transito dei mezzi pesanti, non avrebbero caratteristiche geometriche e strutturali tali da sopportare un incremento consistente dei volumi di traffico.

Tale limitazione al transito è istituita in via sperimentale al fine di valutare la ripercussione sulla fluidità della circolazione lungo il tratto interessato dalla presenza dei cantieri che rientrano nel Piano Cortina 2021.