Cortina 2021, ANAS: Al via 17 cantieri entro Settembre e un piano di gestione coordinata con prefettura e forze dell’ordine per ridurre i disagi

Al via 11 cantieri entro fine maggio per un investimento totale di oltre 9 milioni di euro. Sette partiranno ad aprile e 4 saranno avviati entro la fine del prossimo mese. Poi entro settembre ulteriori 6 interventi, per un totale di 17 cantieri avviati pari ad un investimento di 13 milioni di euro. Lo ha annunciato questa mattina il Commissario di Governo e Presidente di Anas, Ennio Cascetta, impegnato in una giornata di incontri in Veneto per fare il punto sul Piano Straordinario di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di sci a Cortina del 2021.

Si è tenuto in mattinata l’incontro con il Prefetto di Belluno Francesco Esposito, con il Presidente  della Provincia di Belluno Roberto Padrin, con l’Assessore ai Lavori Pubblici, Infrastrutture e Trasporti della Regione Veneto Elisa De Berti,  e a seguire un meeting con i rappresentanti di Regione, Provincia e i sindaci di tutti Comuni interessati dagli interventi.

Particolare attenzione è dedicata alle attività di cantierizzazione, gestite in stretto coordinamento con la Prefettura, le Forze dell’Ordine e le Amministrazioni Comunali, per ridurre al minimo i disagi. Ad esclusione di interventi particolarmente complessi, i lavori si interromperanno nel mese di agosto e riprenderanno a settembre, per agevolare la circolazione stradale in vista del maggiore incremento del traffico legato alle vacanze estive.

“L’obiettivo – ha spiegato il Commissario Cascetta – è quello di mitigare l’impatto dei lavori sulla viabilità locale ed evitare la congestione della circolazione. Inevitabilmente la popolazione dovrà affrontare alcuni disagi legati a interventi particolarmente complessi ma finalizzati al miglioramento dell’accessibilità a Cortina che è un bene destinato a restare al territorio. Non stiamo lavorando solo in funzione dei Mondiali – ha detto il Commissario – ma per migliorare in modo sostanziale la qualità della mobilità nella valle.  Stiamo ponendo grande attenzione alla qualità architettonica delle opere, dando il via a progetti che contribuiscono a tutelare l’identità paesaggistica della vallata. Vogliamo, infatti, che l’infrastruttura non sia solo un’infrastruttura di servizio ma anche un segno di identità del territorio”.

La statale 51 “Alemagna” diventerà entro il 2021 anche il primo esempio su base nazionale, e tra i primi su base europea, di gestione integrata della mobilità: con il progetto «smart mobility Cortina 2021», infatti, Cortina si prepara ad accogliere le auto del futuro.

Sistemi intelligenti di controllo e gestione del traffico integrati con la tecnologia smart road Anas per il monitoraggio dell’infrastruttura e delle condizioni ambientali, daranno un supporto fondamentale al miglioramento degli spostamenti lungo la Valle da e verso Cortina. Verranno infatti implementati sistemi sia Wired sia Wireless di diversa tipologia per permettere la connettività a persone, veicoli, oggetti ed infrastrutture, con l’obiettivo di rendere il viaggio più sicuro, confortevole ed informato.

“Entro il 2021 – ha sottolineato Cascetta – vogliamo fare della statale Alemagna una smart road, che significa una strada più moderna, in grado di offrire un maggiore comfort di guida e pronta per i veicoli a guida autonoma del futuro, ma anche e soprattutto più sicura grazie a sistemi innovativi di controllo e gestione del traffico ed alla connettività tra veicoli e infrastruttura. Una piattaforma integrata per la gestione delle mobilità garantirà poi la migliore qualità degli spostamenti nella valle, non solo per l’evento sportivo, ma nel futuro quotidiano di residenti e turisti”.

Il Piano di Investimenti per l’accessibilità a Cortina d’Ampezzo è interamente finanziato dal Contratto di Programma Anas – Ministero delle Infrastrutture 2016-2020 per 142 milioni di euro e dalla Legge di Stabilità 2017 che ha autorizzato una spesa complessiva di 100 milioni di euro (20 mln/anno dal 2017 al 2021). L’investimento complessivo ammonta a 242 milioni di euro: 172 destinati alla strada statale 51 “Alemagna” e 70 milioni di euro per la strada statale 52 “Carnica”.

I 172 milioni di euro destinati dal Piano di Investimenti per i lavori lungo la statale 51 “di Alemagna” consentiranno 38 interventi, già previsti dal piano di adeguamento e messa in sicurezza. Oggetto del Piano anche la realizzazione di 4 varianti ai centri abitatiinteressati dall’afflusso del grande pubblico in occasione della competizione sportiva. Si tratta delle varianti di Tai di Cadore, Valle di Cadore, San Vito di Cadore e Cortina, del valore di circa 30 milioni di euro ciascuna, che miglioreranno notevolmente la sicurezza della circolazione veicolare e la qualità del territorio. Da giugno 2017 ad oggi sono stati predisposti da Anas tutti i 42 progetti.

A partire da oggi, inoltre, sarà online il nuovo sito www.anaspercortina2021.it interamente dedicato al Piano Cortina 2021. In un’ottica di piena trasparenza verso gli utenti, sarà possibile consultare lo stato di avanzamento del Piano e il dettaglio degli interventi oltre a tutte le informazioni relative alla figura del Commissario.

Il decreto legge 50/2017 del 24 aprile 2017 ha previsto, per la realizzazione del Piano di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di Sci Cortina 2021, lo strumento del Commissario di Governo, individuandolo nella figura del Presidente di Anas.

Da gennaio 2018, il Presidente di Anas è il professor Ennio Cascetta.

Gianni Vittorio Armani è stato nominato Amministratore delegato.

Ennio Cascetta è professore ordinario di Pianificazione dei Sistemi di Trasporto presso l’Università Federico II di Napoli, è docente presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Cambridge USA ed è autore di testi accademici in italiano e inglese, di numerosi volumi e di oltre 150 lavori pubblicati a livello internazionale. Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca internazionali.

 

Scarica Allegato

Veneto, Cortina 2021: pubblicato sulla gazzetta ufficiale il decreto di approvazione dei lavori di adeguamento della strada statale 51 “di Alemagna”, in provincia di Belluno

Anas ha pubblicato oggi, sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto di approvazione del 2° stralcio- parte 1°, del Piano per i lavori di adeguamento della strada statale 51 “di Alemagna”, in provincia di Belluno, in vista dei Mondiali di Sci in programma a Cortina nel 2021.

Si tratta di ulteriori undici interventi, approvati dal presidente di Anas Ennio Cascetta, in qualità di Commissario Straordinario nominato in base al decreto legge 50/2017 del 24 aprile 2017.

“Con il primo stralcio approvato a dicembre 2017 – ha dichiarato il Presidente di Anas  Ennio Cascetta – sono stati programmati i primi importanti interventi di sistemazione idraulica lungo l’intero asse della strada statale 51 “di Alemagna”. In questa seconda fase, proseguono in maniera consistente le attività di adeguamento in ambito idrogeologico del corpo stradale, cui si aggiungono importanti interventi di consolidamento dei ponti, delle intersezioni e del versante. Anas sta procedendo – spiega Cascetta – in direzione di un riassetto della direttrice, al fine di rendere sempre più fruibile all’utenza l’arteria stradale che convoglierà il grande pubblico a Cortina nel 2021 in occasione dei Mondiali di sci, assicurando nel contempo la sicurezza della circolazione anche a beneficio di chi vive ogni giorno il territorio e le sue strade”.

Gli interventi in programma nel 2° stralcio che saranno eseguiti sulla statale 51 prevedono: il consolidamento del ponte sul Rio Vallesina al km 78,200; il ripristino strutturale del ponte Rio Ruvignan e del ponticello dal km 82,500 al km 82,600; l’adeguamento tecnico funzionale dell’intersezione con la viabilità comunale al km 88,400, nel tratto urbano di Borca di Cadore; l’adeguamento dell’opera idraulica sul Ru Secco al Km 92,100; l’adeguamento del manufatto idraulico in località Jaron de Sacomedan al Km 94,500; l’adeguamento del  manufatto idraulico in località Dogana Vecchia al Km 96,100; il consolidamento del corpo stradale dal Km 97,050 al Km 97,150; i lavori di protezione del corpo stradale dalla caduta massi fra il km 110,150 e il km 110,300 e fra il km 110,700 e il km 110,800; l’intervento di consolidamento del ponte De R’Ancona al km 113,115; la realizzazione di un canale per il deflusso delle colate detritiche al di sotto della SS 51 “di Alemagna”, dal Km 113,400 al Km 113,500, e dal Km 114,900 al Km 115,000.

Per gli interventi previsti nel Piano di potenziamento della viabilità lungo la statale 51, sono state indette le Conferenze di Servizi ai sensi dell’art. 61, comma 3 del D.L. 50/2017, al fine di consentire la semplificazione delle procedure amministrative di approvazione dei singoli progetti. Anas, in qualità di soggetto attuatore, tramite la Relazione di Sintesi illustrativa del 2° stralcio-parte 1°, ha assicurato il recepimento delle prescrizioni formulate in sede di Conferenza dei Servizi.

Il piano integrale per il potenziamento e adeguamento della statale 51 “di Alemagna”, del valore di 172 milioni di euro, è stato accompagnato da un continuo confronto con gli Enti Locali presenti sul territorio per l’individuazione di soluzioni condivise, che accrescano la sostenibilità ambientale della statale puntando alla valorizzazione dei diversi centri abitati attraversati.

Gli interventi sono qualificati come di preminente interesse nazionale e sono automaticamente inseriti nelle intese istituzionali e negli accordi di programma quadro ai fini della individuazione delle priorità e dell’armonizzazione con le iniziative già incluse nelle intese e negli accordi stessi.

Veneto, Cortina 2021: pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto di approvazione dei lavori di adeguamento della strada statale 51 “di Alemagna”, in provincia di Belluno

Il presidente di Anas Armani, in qualità di Commissario straordinario, ha approvato il 1° stralcio del Piano di potenziamento della viabilità.

Anas ha pubblicato oggi, sulla Gazzetta ufficiale, il decreto di approvazione dei primi lavori di adeguamento della strada statale 51 “di Alemagna”, in provincia di Belluno, in vista dei Mondiali di Sci in programma a Cortina nel 2021.

Si tratta del 1° Stralcio del Piano potenziamento della viabilità statale, approvato dal presidente di Anas Gianni Vittorio Armani, in qualità di Commissario Straordinario nominato in base al decreto legge 50/2017 dello scorso 24 aprile.

“L’avvio di questa prima fase del piano – ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – è prioritaria per la tipologia di interventi che saranno eseguiti, in particolare sistemazioni idrauliche ed idrogeologiche, ed è significativo in vista di un evento sportivo come i Mondiali di Sci. Anas punta ad innalzare da un lato il livello di servizio per una maggiore fluidità del traffico e sicurezza su una rete stradale di interesse nazionale e dall’altro ad accrescere la fruibilità degli itinerari verso Cortina in vista dell’aumento dei flussi di traffico”.

I primi interventi che saranno eseguiti sulla Statale 51 prevedono: il consolidamento del muro di sottoscarpa al km 79,960; i lavori di protezione del corpo stradale dalle colate detritiche in località Acquabona dal Km 97,400 al Km 98,300; il rifacimento del muro di sottoscarpa e dell’opera idraulica al Km 98,600 ; il rifacimento opera idraulica al Km 100,000; la realizzazione di una nuova opera idraulica di scarico al Km 106,170; il rifacimento del tombotto del Ru Fiedo al Km 116,800; la sostituzione del manufatto idraulico al di sotto della Statale 51 “di Alemagna” al Km 117,100; la manutenzione straordinaria delle opere idrauliche di protezione del corpo stradale dal Km 117,200 al Km 118,200 e il rifacimento delle opere idrauliche a protezione del corpo stradale comprese tra il km 99,500 ed il km 116,400.

Per gli interventi previsti in questo 1° stralcio, erano state indette le Conferenze di Servizi ai sensi dell’art. 61, comma 3 del D.L. 50/2017 per consentire la semplificazione delle procedure amministrative di approvazione dei singoli progetti.

Il piano integrale per il potenziamento e adeguamento della statale 51 “di Alemagna”, del valore di 172 milioni di euro, è stato accompagnato da un continuo confronto con gli Enti Locali presenti sul territorio per l’individuazione di soluzioni condivise, che accrescano la sostenibilità ambientale della statale puntando alla valorizzazione dei diversi centri abitati attraversati.

Gli interventi sono qualificati come di preminente interesse nazionale e sono automaticamente inseriti nelle intese istituzionali e negli accordi di programma quadro ai fini della individuazione delle priorità e dell’armonizzazione con le iniziative già incluse nelle intese e negli accordi stessi.

Anas incontra gli amministratori locali a Belluno per la definizione degli interventi sulla statale 51 `di Alemagna in previsione dei Mondiali di Sci di Cortina

Anas ha incontrato oggi, presso la Provincia di Belluno, i Sindaci il cui territorio comunale sarà interessato dai lavori previsti nel Piano Anas per il potenziamento ed il miglioramento della statale 51 `di Alemagna` in previsione dei Mondiali di Sci del 2021 a Cortina d`Ampezzo.

Alla presenza dell`on. Roger de Menech, il responsabile nazionale della manutenzione straordinaria di Anas, ing. Fulvio Soccodato ed il capo compartimento del Veneto, Ing. Gabriella Manginelli hanno incontrato, in diversi appuntamenti dedicati, i singoli amministratori, coordinati dal Presidente e dal Vice Presidente della Provincia di Belluno, Daniela Larese Filon e Roberto Padrin, esaminando nel dettaglio le diverse soluzioni progettuali previste e confrontandosi con il territorio sugli aspetti puntuali di intervento.

I contenuti e le proposte analizzate oggi integreranno il processo di progettazione già avviato che continuerà ad essere condiviso con il territorio bellunese in modo da procedere con la massima intesa istituzionale verso l`obiettivo del 2021.

Accordo quadro da 6 milioni di euro per gli interventi di protezione dal rischio idrogeologico sulla strada statale 51 “di Alemagna”

Oggi in Gazzetta Ufficiale il bando di gara d’appalto nell’ambito del “Piano Straordinario per l’accessibilità a Cortina 2021”

Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi il bando di gara d’appalto per l’affidamento degli interventi – in regime di accordo quadro – per la protezione dal rischio idrogeologico della strada statale 51 “di Alemagna”, in località Acquabona (Cortina d’Ampezzo) e nel tratto compreso tra San Vito di Cadore e il confine regionale (dal km 94,500 al km 118,200), nell’ambito del “Piano Straordinario per l’Accessibilità a Cortina 2021”.

L’Accordo Quadro prevede la possibilità di attivare singoli contratti applicativi fino a un valore complessivo di 6 milioni di euro in tre anni.

L’appalto sarà affidato secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo nei termini dei criteri definiti nel bando di gara.

Le imprese interessate devono consegnare le offerte esclusivamente in via telematica tramite il Portale Acquisti di Anas entro le 12:00 di venerdì 11 agosto.

Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara è possibile consultare il sito internet www.stradeanas.it alla sezione Fornitori>Bandi di gara.

Anas: Mondiali di Sci Cortina 2021. Piano straordinario per potenziare viabilità

Investimento complessivo di 242 milioni di euro. Obiettivo: miglioramento accessibilità, maggior comfort e sicurezza guida per la statale 51 “di Alemagna” e la statale 52 “Carnica”

È stato presentato oggi, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani, il Piano di Investimenti Anas per il potenziamento ed il miglioramento della viabilità in previsione dei Mondiali di Sci Alpino di Cortina del 2021, alla presenza del Ministro per lo Sport Luca Lotti, del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio e del Presidente della Fondazione Cortina 2021, Alessandro Benetton.

“Il Piano presentato – ha dichiarato il Ministro dello Sport Luca Lotti – è parte fondamentale del progetto Cortina 2021 che mira a rendere fattibile e pienamente realizzabile un campionato di altissimo livello nel segno della sicurezza e del rispetto ambientale. I mondiali di sci alpino possono diventare volano per l’economia e motore di crescita e di promozione del territorio. Le nostre piste sono famose in tutto il mondo e Cortina, ‘Regina delle Dolomiti’, deve tornare a splendere”.

“Come governo abbiamo voluto essere al fianco dei territori con risorse dedicate e attraverso Anas – ha dichiarato il Ministro Graziano Delrio – per garantire, in costante dialogo con gli enti locali, le connessioni utili a rispondere all’evento mondiale. Connessioni che saranno, naturalmente, un patrimonio a vantaggio di tutti i cittadini e dei flussi turistici a cui la zona è interessata”.

“Gli interventi individuati, per i quali la progettazione è in corso – ha affermato Gianni Vittorio Armani – costituiscono una serie di misure volte ad accrescere la fruibilità degli itinerari verso Cortina in vista dell’aumento dei flussi di traffico per i mondiali di sci. Le opere mirano ad innalzare il complessivo livello di servizio della rete stradale di interesse nazionale nella provincia di Belluno, con l’obiettivo di offrire maggiore fluidità del traffico, sicurezza e comfort di guida”.

Il complesso processo di stesura del piano, del valore di 172 milioni di euro per la strada statale 51 ”di Alemagna”, è stato accompagnato da un continuo confronto con gli Enti Locali presenti sul territorio per l’individuazione di soluzioni condivise, che accrescano la sostenibilità ambientale della statale puntando alla valorizzazione dei diversi centri abitati attraversati.

Le soluzioni proposte, di diversa natura, intervengono puntualmente lungo il tratto di strada statale compreso tra Pian di Vedoia ed il Passo Cimabanche e prevedono in particolare la realizzazione di quattro varianti ai centri abitati (Tai di Cadore, Valle di Cadore, San Vito di Cadore e Zuell) del valore di circa 30 milioni di euro ciascuna che miglioreranno notevolmente la sicurezza della circolazione veicolare e la qualità del territorio. Si tratta di varianti locali in diretta prossimità dei centri abitati che non tagliano fuori le attrattive locali, rappresentando invece occasioni di valorizzazione.

Oltre ai lavori previsti per la strada statale 51 “di Alemagna” sono in fase di valutazione da parte di Anas le ipotesi progettuali, per un valore di 70 milioni di euro, finalizzate al miglioramento tecnico funzionale della statale 52 “Carnica”, importante complemento del sistema di accessibilità a Cortina d’Ampezzo.

Il Piano di Investimenti per l’accessibilità a Cortina d’Ampezzo è interamente finanziato dal Contratto di Programma Anas – Mit 2016-2020 per 142 milioni di euro e dalla Legge di Stabilità 2017 che ha autorizzato una spesa complessiva di 100 milioni di euro(20 mln/anno dal 2017 al 2021).

Il decreto legge 50/2017 dello scorso 24 aprile ha altresì previsto, per la realizzazione del Piano di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di Sci Cortina 2021, lo strumento del Commissario di Governo, individuandolo nella figura del Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani.

Scarica Allegato